La storia del bodybuilding

La storia del body building attraverso i secoli e le civiltà: comprenderne il senso estetico, scoprirne l'evoluzione e gli uomini che l'hanno plasmata.

Secondo il professore di psicologia Albert Mehrabian, solo il 7% della nostra comunicazione è verbale, il 38% para-verbale e il 55% non verbale. Di fronte a tale osservazione, comprendiamo facilmente come i nostri atteggiamenti, inconsciamente, parlano per noi.

Più delle nostre parole o dei nostri bei discorsi, uno sguardo, un gesto o una postura rivelerà una parte del nostro essere interiore. La forma del nostro corpo è anche importante perché comunica anche chi siamo e il nostro modo di vivere.

In Occidente, ad esempio, le curve sono il segno di uno stile di vita sedentario, evocano il buon mangiatore ma anche una negligenza del suo aspetto. A differenza delle curve, la silhouette snella delle donne suscita desiderio nel sesso maschile. E un corpo muscoloso si riferisce a dinamismo, modernità, virilità, forza.

Il nostro corpo quindi dà un'immagine più o meno gratificante di noi stessi agli altri. Ma questo corpo non è una massa congelata. Il nostro corpo vive ed è una fonte di emozioni. È il guardiano della nostra storia, delle nostre speranze, delle nostre sofferenze, del nostro benessere.

E durante questa storia, il nostro spirito vorrà modellare questo corpo per affermare e accentuare la nostra personalità. Alcuni intraprenderanno una dieta o uno sport per eliminare le curve sgradevoli. Altri metteranno in evidenza questo corpo attraverso pratiche artistiche come la fotografia o la scultura in particolare.

Tra sport e valorizzazione del corpo

Che siamo atletici o no, la menzione della parola bodybuilding raramente lascia le persone indifferenti. Infatti, non appena si parla di bodybuilding, la nostra mente ci rimanda subito all'immagine di un “superuomo” dai muscoli oliati pronti a esplodere.

Questa visione apparirà per alcuni terrificanti, persino disgustosi. Per altri, lo straordinario sviluppo dei muscoli avrà un lato irreale e inaccessibile.

Ma questo sviluppo dei muscoli all'estremo, l'aspetto delle vene ricordano anche le illustrazioni dell'anatomia in cui ogni muscolo è perfettamente disegnato. Quest'ultima percezione del bodybuilding evoca una certa perfezione del corpo. Il bodybuilding, in questo sviluppo di muscoli, rivela parti spesso nascoste e sconosciute della nostra anatomia. Tuttavia, possiamo solo essere affascinati dal risultato. E come abbiamo visto sopra, il muscolo è un simbolo di virilità e forza.

Ma al di là di questi diversi sentimenti, conosciamo davvero il bodybuilding?

Troppo spesso limitiamo il bodybuilding a un bodybuilding eccessivo o anche a uno spettacolo di forza. Queste semplificazioni rappresentano errori di comprensione di questa disciplina.

Bodybuilding, chiamato anche bodybuilding è la costruzione del corpo attraverso lo sviluppo della massa muscolare in uno ma estetico. Comprendiamo quindi che il bodybuilding combina allenamento sportivo e ricerca artistica.

È anche importante sottolineare questo il bodybuilder deve avere uno stile di vita sano soprattutto in termini di cibo e resto del suo corpo.

 

Dall'evocazione della bellezza del corpo alla concretizzazione di una disciplina

Come è nata la pratica del bodybuilding?

L'evocazione della bellezza del corpo per l'armonia della sua massa muscolare compare sin dall'antichità con il mito di Ercole e le statue greche.

Ercole ha ottenuto ciò che nessun uomo potrebbe fare: le dodici opere affidate da Eurysthée. Attraverso le sue imprese, troviamo questa nozione spesso attribuita ai bodybuilder di "superuomo", di superamento di se stessi. Inoltre, le rappresentazioni di Ercole attraverso le sculture, ci rivelano un corpo muscoloso, dalle linee perfette.

I greci adoravano il corpo, metà corpo uomo, metà corpo dio. Hanno materializzato questa bellezza ideale attraverso le loro sculture che rappresentano corpi nudi con muscoli apparenti, proporzioni perfette e simmetria a livello del busto. Queste sculture suscitano ancora oggi ammirazione e definiscono i primi criteri di estetica del corpo vicini a quelli del bodybuilding in termini di sviluppo della massa muscolare e nella ricerca artistica.

Con questa antica cultura per l'estetica del corpo, il bodybuilding come lo conosciamo oggi, si svilupperà successivamente grazie a persone appassionate che porteranno questa estetica per materializzarla sotto forma di disciplina sportiva.

Senza essere il fondatore del bodybuilding moderno, la personalità di Georges Hebert contribuirà alla nascita della disciplina attraverso la sua attenzione alla condizione fisica, soprattutto per gli uomini. Infatti, questo ufficiale di marina francese, classe 1875, scoprirà attraverso i suoi viaggi, che secondo lui gli uomini sono "primitivi", vivono a stretto contatto con la natura, hanno un'ottima condizione fisica e sviluppano una muscolatura perfetta. Da questa osservazione, Georges Hebert svilupperà il "metodo naturale" basato sulla pratica dei movimenti in un ambiente naturale.

Il suo approccio in seguito influenzerà diverse figure di spicco nel bodybuilding. specialmente Eugen Sandow, Atleta tedesco, considerato oggi il vero padre fondatore del bodybuilding.

Chi non conosce ancora il nome di Sandow nel campo del Bodybuilding?

Fu il primo culturista ad essere riconosciuto a livello internazionale per i suoi spettacoli. La sua passione per l'estetica del corpo che rivela muscoli perfetti risale alla sua prima infanzia. In effetti, visse con suo padre i primi anni della sua esistenza in Italia e molto rapidamente, le statue romane esercitavano sul ragazzo, un vero fascino. All'età di 19 anni, ha intrapreso rappresentazioni di forza durante spettacoli circensi in diversi paesi europei. Notato da un promotore americano, Florenz Ziegfield, parteciperà alla grande mostra universale del 1893 a Chicago. Lì, si distinguerà dagli altri partecipanti che sono venuti per dimostrare la loro forza. Infatti, durante le sue esibizioni, Eugen Sandow attribuisce maggiore importanza alle sue posture, allo sviluppo dei suoi muscoli e all'estetica generale del suo corpo che alla forza stessa. Questa peculiarità entusiasmerà il pubblico e aggiungerà un'altra pietra all'edificio della disciplina.

 

Entro il 1920, un trattato di bodybuilding sarebbe stato scritto da Earle Liederman.

La seconda figura importante nella costruzione della disciplina è stata senza dubbio Joe Weider. Questo bodybuilder canadese è nato nel 1919. Il suo coinvolgimento e il contributo alla democratizzazione del bodybuilding sono considerevoli. Joe Weider è appassionato e ha un fascino per la bellezza dei muscoli sin dalla tenera età. Dal 1936 progetterà nuove tecniche di intensificazione per lo sviluppo della massa muscolare. Nel 1949, ha fondato con suo fratello Ben Weider la Federazione Internazionale di Bodybuilding. Anche uomo d'affari, creerà diverse riviste sul bodybuilding, in particolare FLETTERE et Muscoli e fitness. Ma il suo contributo più significativo rimarrà la creazione della grande competizione internazionale di bodybuilding: di Mister Olympia 1965. Joe Weider rappresenta il "papà" per molti culturisti attuali e più specificamente per il famoso attore Arnold Schwarzenegger. In effetti, è stato Joe Weider a scoprire il giovane Arnold in Austria. Diventerà il suo mentore e allenatore. Quando è morto nel 2013, Arnold Schwarzenegger gli ha reso un toccante tributo.

Sempre più democratizzato, il bodybuilding sta arrivando nei palazzetti dello sport e a Muscle Beach, soprattutto con il primo vincitore di Olympia, Larry Scott. La popolazione arrivò nel 1987, per ammirare l'allenamento dei culturisti sulla Muscle Beach, organizzato per questo scopo.

 

Oggi, Frédéric Mompo, allenatore e più volte campione del mondo in questa disciplina, sta lottando per abbattere i pregiudizi sul bodybuilding. Vuole far capire al pubblico come il bodybuilding sia prima di tutto uno stile di vita che richiede un'igiene impeccabile. I bodybuilder sono veri artisti del corpo.

Scopri le principali competizioni di bodybuilding

La prima competizione di bodybuilding (la grande competizione) fu organizzata dallo stesso Georges Sandow nel 1901 in Inghilterra. L'annuncio del concorso ha suscitato un forte entusiasmo da parte degli studenti in Inghilterra. L'obiettivo di questa competizione era quello di migliorare la cultura fisica e il potenziamento della massa muscolare. Ha stabilito diversi criteri di selezione come la simmetria, lo stato di salute del partecipante, l'equilibrio del corpo, la qualità dei tessuti, ecc. Il vincitore è stato William L. Murray.

 

Ma il reale, l'essenziale e la competizione di bodybuilding più prestigiosa è quella di Mister Olympia sviluppato da Joe Weider nel 1965. Il primo concorso di Mister Olympia si svolse infatti il ​​18 settembre 1965 nel quartiere di Brooklyn a New York. Da allora Mr. Olympia rappresenta la più prestigiosa competizione internazionale, professionalizzante del bodybuilding. La competizione è gestita annualmente dall'International Bodybuilding and Fitness Federation.

Tutte queste personalità provengono da orizzonti, background e paesi diversi. Ma ciò che li raggiunge è questa passione, questo rispetto per la bellezza di un corpo perfetto, che rasenta l'irrealtà, un corpo praticamente divinizzato.

Il bodybuilding è l'arte di portare alla luce questo corpo grazie a una scelta di vita che richiede rigore, pazienza e grande forza morale.

Lascia un commento

Accoglienza garantita!

Sustamed 250 halomed Deus. Fidatevi di UP sono cresciuto! ...
Prodotto ricevuto rapidamente, servizio clienti reattivo. Raccomando …
Winstrol, dianabol, trembolone acetato, a po lenta la consegna my sempre presenta steroidi...

CONSIGLI E COACHING

DI UN IFBB PRO GRATUITO in 48H!

I NOSTRI CLIENTI CI AMANO

LASCIA LA TUA OPINIONE ONLINE!

© Copyright 2021 upit-steroidi.com

AGGIUNGI AL CARRELLO